Isola nell'isola
|
Acqua
|
Terra
|
Percorsi di storia
|
Macchia mediterranea
|
Come vuoi tu
Twitter
Facebook
Sardegna Vacanze Valledoria Natura
Ciao Valledoria
Italian
Italian
Sport
Natura
Cultura
Percorsi
►La cucina di casa, i nostri sapori/

Cucina di casa

Cucina Sarda - Valledoria vi aspetta per le vostre vacanze, anche all'insegna delle prelibatezze enogastronomiche del territorio.


prodotti tipiciLa cucina di casa Sardegna, un'esplosione di gusto e di diversi sapori, che vi potranno emozionare durante la vostra permanenza qui con noi a Valledoria.

Una premessa da indicare è, per prima cosa, come la cucina sia sempre la conseguenza della cultura di un luogo, delle sue genti e della sua storia.

I sapori locali nascono da quanto offerto dal territorio, dal tipo di vita che si è condotta nel corso del tempo e dalle contaminazioni etniche, che hanno evoluto, ed evolvono la cucina tipica e le sue tradizioni.

E' opportuno, prima ancora quindi, di parlare di piatti tipici, identificare il territorio oggetto di questa presentazione.

Valledoria fa parte dello storico territorio dell'Anglona, al centro della costa Nord della Sardegna, punto baricentrico nel golfo dell'Asinara, (vedi informazioni territoriali sulla pagina dedicata Isola nell'Isola), nella Provincia di Sassari.

Nel territorio si sono susseguite diverse presenze che, dai primi insediamenti, nel paleolitico inferiore, si sono via via evolute e, nei tempi recenti, hanno trasformato una necessità, la nutrizione, in un elemento di condivisione sociale e di sviluppo economico, che oggi rappresenta la filiera alimentare tipica e le sue prelibatezze.
 
L'Anglona come territorio di transito è da sempre un incrocio di commerci, che basa la sue radici sull'agricoltura, la pastorizia e la vendita dei prodotti di necessità e di produzione dell'area.

I piatti della cucina locale tipica sono indi strettamente correlati con ciò che l'area ha da sempre offerto e con ciò che fosse più facile reperire per la quotidiana alimentazione.

Allo stesso tempo le ricette di base sono nate, sia da prodotti che potessero essere usati nelle condizioni quotidiane di lavoro, ad esempio durante le attività di pastorizia, o di coltivazione dei fondi locali, ma anche da prodotti che potessero durare giorni, dedicate a chi, per commercio, o altri motivi fosse spesso lontano da casa.
Le occasioni di festa invece, vedevano riservati cibi di maggiore complessità e valore, tali da degnamente celebrare le diverse occasioni.

Valledoria - Carciofo spinoso sardoL'Area della bassa valle del Coghinas è sempre stato un terreno fertile, ma inizialmente paludoso, per l'azione del fiume. Solo in seguito alla bonifica, che ha trasformato la valle in campi protetti da solidi argini, ed assicurato servizi di irrigazione in grado di soddisfare le esigenze d'acqua, l'agricoltura è divenuta predominante.

A seguito proprio della bonifica, il carciofo, i pomodori, meloni, angurie ed ortaggi in generale, hanno nel tempo costituito la principale produzione agricola, per la quale Valledoria è emersa nell'ultimo trentennio.

Parimenti il fiume ed il mare offrono, tramite le diverse specie ittiche, una ottima alternativa ai piatti di terra.

Andiamo a scoprire nelle diverse portate i piatti locali.

Una premessa che ci sentiamo di fare, essendo questo un portale di turismo responsabile è che vorremmo che, durante la vostra vacanza, scopriste principalmente i prodotti locali, per due ragioni, in primis perchè sono ottimi, ed in secondo luogo perchè la filiera corta è un modo responsabile di vivere un luogo, abbattendo il più possibile la necessità di trasporti, impatto ambientale sulla completa filiera di produzione e comportamenti etici connessi.

Enogastronomia locale: Valledoria Antipasti 

Negli antipasti ritroviamo, tra i sapori di terra, la filiera alimentare dell'allevamento locale e della cacciagione, attraverso saporite salsicce di maiale, o di cinghiale, preparate in modo tradizionale, (di solito non piccanti ed a volte affumicate, ed insaporite con diverse spezie).
I formaggi, tra cui spiccano il pecorino prodotto nella vicina area di Perfugas, o la peretta, fresca, o stagionata, rappresentano una delizia veramente unica, per non parlare poi della crema di formaggio piccante; nella produzione locale ne esistono di freschi, semi-stagionati e stagionati.
Tra gli antipasti ritroviamo ancora i prodotti tipici sott'olio, come carciofini, cardi, melanzane, zucchine, e cipolline.
Valledoria - ricci di mare
Nella parte di mare è facile buonissimi ricci e trovare piatti con base di lavorazione del polpo, comune nell'area marina della Ciaccia, cozze, alici, e sardine di cui il golfo dell'Asinara è ricco.



Enogastronomia locale: Valledoria primi piatti

Tanti sono i primi piatti presenti, contaminati anche dalla vicina Gallura.

E' ormai difatti sempre presente, anche in Anglona, come piatto locale, la "suppa gallurese", un prelibato preparato realizzato con strati di pane tipico locale, in sfoglie, brodo di pecora e manzo, formaggio pecorino, aromi, olio extravergine e sale. Questo piatto diventa magistrale se accompagnato dal "ghisatu" un sugo saporito realizzato con le carni utilizzate per il brodo, e salsa di pomodoro.

Da provare "Lu panafitti", spianate a pezzi con sugo ed aromi vari, veramente ottimo.

Tra la pasta "tirata" a mano troviamo ancora gli gnocchetti sardi, cucinati con ragù di carne, ed i ravioli, anch'essi con ragù locale di carne e pecorino.

Se capitate a Valledoria, nel periodo favorevole per il riccio di mare, dovete per forza assaggiare la pasta con i ricci, un piatto da re.

Nella cucina specifica di Valledoria nel corso degli anni si sono anche poi sviluppati diversi piatti creati con condimento arricchito dalla produzione locale di carciofi, mixati con peperoncino, bottarga, o altre sapienti combinazioni.

Abbiamo poi la zuppa di pesce, che se preparata a dovere diventa un piatto irrinunciabile da assaggiare, con diverse qualità ititche come scorfani, saraghi, gronghi, ed altre specie minori, che sapientemente condite con cipolla, aglio, aromi vari e peperoncino, creano, sotto la lenta azione del fuoco, un mix degno di nota.


Enogastronomia locale: Valledoria secondi piattiPorcetto

Siamo in Sardegna, qui sua maestà, il maialetto arrosto, diventa passaggio obbligato tramite le sapienti metodologie di cottura, per ottenere una croccante parte esterna, ed un interno ben cotto, tenero come il burro, che si scioglie in bocca.
Ma sempre di terra non è possibile disdegnare, il capretto al forno, l'agnello arrosto, o in umido con le olive. Per il selvatico, se sapientemente cucinato, il cinghiale è un piatto veramente particolare, come lepre al sugo, ed altri piccoli volatili di solito sempre in salsa rossa. Anche nelle zone dell'Anglona, come nel sassarese, l'asinello, di solito in fettine, è un piatto spesso proposto e di ottimo sapore.

Passando al mare, le grigliate di pesce, o cotture dedicate con erbe, o patate, fanno ritrovare sulla tavola ottime carni di dentice, ricciola, orata, cernia, branzino, corvina, tanuta, triglia, cefalo, e diverse altre specie locali cucinate da sapienti mani per le vostre succulente cene, o pranzi, da non trascurare se ben cucinata la razza, di cui in periodi specifici è comune la frequenza di avvistamento nel ns. golfo.
I crostacei passano dalle, purtroppo, poche ma buonissime aragoste locali, granseole, passando poi ai gamberi, granchi.

Carciofi Valledoria

Tutti i secondi si possono accompagnare con verdure locali ed altre specialità tra cui segnaliamo le cipolle e carciofi arrosto, questi ultimi ottimi anche in verde, verdure grigliate, come melanzane, zucchine, piuttosto che verdure fresche per il pesce.



Frutta
A parte la produzione di frutta reperibile comunemente in ogni parte d'Italia, la locale produzione di angurie e meloni e particolarmente rinomata, al riguardo era usanza locale alla fine dell'estate tenere da parte una buona riserva di meloni che però spesso non passavano il Natale, non per non poter durare, ma in quanto la dolcezza dei medesimi, dopo qualche mese invogliava a terminare le scorte...


Dolci
Tasto dolente per chi pensa spesso alla dieta, in Sardegna non è possibile non assaggiare le seadas, particolari dolci con una sfoglia di pasta, ripieno di formaggio e ricoperti dopo la cottura esternamente con il miele, piuttosto che le formaggelle, un contorno di pasta che ospita un cuore di formaggio, e poi amaretti, i dolci con la saba, i papassini,
dolci di pasta frolla e glassa di zucchero.    
 


Digestivi
Lu filuferru, tipico distillato locale porta con sè la oramai sfatata leggenda di supportare qualsiasi digestione, per mondare i sensi di colpa delle buone forchette; rimane in ogni caso un forte corroborante, per i gusti più robusti. Troviamo invece, limoncino e mirto per chi apprezza maggiormente la dolcezza dei sapori nel bicchiere, come ottimi l'arancino, ed altre aromatizzazioni a base di bacche locali.


In questa sezione, presto, troveremo una guida che ci permetterà di costruire un percorso enograstronomico locale, offerto dalla locale ristorazione, dove, nel dettaglio, verranno presentati ai vostri palati, opportunità di assaggio di tante prelibatezze, che potrete provare visitando Valledoria e scoprendo i suoi sapori.

Ciao Valledoria - Associazione di tutela ambientale - Promozione di turismo responsabile - Valledoria (SS) - Italy
Valledoria Vacanze
|
Sardegna Hotel
|
Sardegna Residence
|
Sardegna Appartamenti Sardegna
|
Sardegna Case Vacanze
|
Sardegna Bed and Breakfast
|
Sardegna kite Surf
|
Sardegna Kayak
|
Sardegna Scuola Vela
|
Sardegna Windsurf