Isola nell'isola
|
Acqua
|
Terra
|
Percorsi di storia
|
Macchia mediterranea
|
Come vuoi tu
Twitter
Facebook
Sardegna Vacanze Valledoria Natura
Ciao Valledoria
Italian
Italian
Sport
Natura
Cultura
Percorsi
►Macchia mediterranea/

Macchia Mediterranea

SardegnaSardegna, la macchia mediterranea e l'ecosistema locale, la Regione, l’Anglona, Valledoria.

La vegetazione di un luogo è strettamente correlata alle condizioni climatiche, generali e specifiche, invasività delle specie, ed alla incidenza delle urbanizzazioni che insistono nel territorio.

Tramite le più note classificazioni geografiche, sappiamo che la terra è divisa in cinque grandi aree climatiche, ognuna delle quali corrispondente all'area di distribuzione di una particolare categoria di piante.

Ecco le principali categorie:

Le megaterme -  Sono piante che necessitano forte calore e molta umidità. 
Le microterme -  piante che richiedono poco calore nei periodi estivi e sopportano freddo d'inverno.
Le echistoterme -  vegetazioni artiche ed antartiche, crescono in presenza di temperature molto fredde, oltre il limite della vegetazione arborea.
Le xerofite – così chiamate le piante che crescono in aree con calore e umidità moderati, sono le piante adattate ad ambienti aridi, caratterizzati da lunghi periodi di siccità.

In base a questa classificazione della vegetazione si distinguono le cinque grandi fasce climatiche:

Climi tropicali umidi - coincidono con l’area appartenente alle piante megaterme.
Climi aridi - legati alle piante xerofite.
Climi temperato-caldi  -  in cui si trovano le mesoterme,
Climi boreali - che corrispondono alla zona di presenza delle piante microterme.
Le zone polari - in cui rileviamo piante echistoterme.


In Sardegna si gode pienamente del clima mediterraneo.
Il medesimo è il risultato di una una transizione tra, la fascia temperata europea e quella tropicale arida, del Nord Africa.

Il clima è caratterizzato da piogge concentrate prevalentemente nel periodo invernale e da estati calde e siccitose.

La vegetazione locale, per sopravvivere all’aridità estiva, ha sviluppato accorgimenti che permettono alle piante di ridurre la perdita d’acqua e, in alcuni casi, l'attivazione di meccanismi di difesa per meglio sopportare le maggiori temperature e l'eventuale passaggio del fuoco.
Infatti, la maggior parte delle piante perenni, come le latifoglie (quercia da sughero, leccio, roverella) a differenza delle principali conifere, dopo il passaggio del fuoco, emettono polloni, in grado di colonizzare, in poco tempo, il terreno circostante, riducendo la possibilità, ad altre specie estranee, di insediarsi nella fase successiva all'incendio.

Sardegna - Ciao ValledoriaAnche le caratteristiche del suolo sono importanti, come la presenza di suoli poco profondi ed evoluti, con sostanza organica poco abbondante, o con la presenza preponderante di roccia in superficie.

Parlare di ambiente mediterraneo significa rappresentare un’area mediamente omogenea dal punto di vista climatico, pedologico e morfologico.

La regione del Mediterraneo, per una serie di diversità legati a latitudine, altitudine ed esposizione, in realtà è ulteriormente divisibile ulteriori fasce specifiche, che rimandiamo ad eventuale approfondimento del lettore su riferimenti tecnici presenti in rete.

L’associazione vegetale prevalente nella nostra aera è quindi la “macchia mediterranea”, nella sua accezione generale  costituita da specie per lo più sempreverdi, (come il Mirto, il Lentisco, il Corbezzolo, l’Erica, il Rosmarino ect.), con foglie coriacee, ed un sottobosco denso e intricato, dove la fauna selvatica ha a disposizione un habitat prezioso per alimentarsi, rifugiarsi e nidificare.

La macchia mediterranea si caratterizza per la sua composizione floristica, variando notevolmente da luogo a luogo, come ad esempio, in Anglona, legata a formazioni di macchie come corbezzolo , erica arborea, carrubo, oleastro e
ginepreti.

In generale è spesso presente la macchia bassa, che include formazioni con un altezza per lo più di 1,5-2 metri, costituite da fillirea, lentisco, cisto ecc.(sempre in aree a bassa invasività di piantumazione specifica delle aree urbane).

La degradazione della macchia mediterranea porta alla formazione della gariga, rappresentata da specie come lavanda selvatica, cisto, rosmarino, erica multiflora ed altre.

Il paesaggio tipico ha origini molto antiche, ed ha subito profonde e radicali modificazioni da parte dell’uomo (tagli, incendi, pascolo, insediamenti umani, agricoltura) fino a diventare l’elemento dominante delle coste e parte dell’interno.

Attualmente la valorizzazione della macchia mediterranea diventa importante qualora si vogliano salvaguardare tradizioni, endemismi, produzioni di pregio, utilizzo sostenibile delle risorse.

Come endemismo specifico, l'Anglona ha una particolare area denominata S.I.C. Foci del Coghinas (Sito di Interesse Comunitario), che rappresenta
un'area protetta lungo il tratto terminale del fiume, fonte di importante biodiversità e rilevanza generale in termini ambientali.

Troviamo quindi la laguna del fiume, e l'intero importante sistema dunale che si sviluppa per oltre dieci chilometri sulla costa, tra i principali del Nord Sardegna.

Qui la macchia mediterranea è caratterizzata da diverse specie tra cui si rilevano la Rosa Marina, l’Elicriso, e dalla Santolina delle spiaggie, vegetazione psammofila costiera, e da diversi tipi di boscaglie e macchie di notevole pregio naturalistico.
Il tratto finale del fiume, nell'area di Valledoria, è caratterizzato da tamariceti e
fragmiteti, mentre la parte sommersa delle spiagge è popolata da posidonia oceanica.

Ecco quindi cosa vogliamo evidenziare per le vostre vacanze, esiste un ecosistema, protetto, a due passi da voi, che vuole essere conosciuto e che chiede rispetto e tutela ai fini della sua sostenibilità.

Questo nostro territorio ha una ricchezza importante in termini di biotipi presenti e specie tutelate.

Venite in Sardegna, venite a Valledoria, aiutateci a far crescere e migliorare questo angolo di mondo, sarà un risultato a disposizione di tutti.

 

Ciao Valledoria
Promozione del turismo sostenibile

Ciao Valledoria - Associazione di tutela ambientale - Promozione di turismo responsabile - Valledoria (SS) - Italy
Valledoria Vacanze
|
Sardegna Hotel
|
Sardegna Residence
|
Sardegna Appartamenti Sardegna
|
Sardegna Case Vacanze
|
Sardegna Bed and Breakfast
|
Sardegna kite Surf
|
Sardegna Kayak
|
Sardegna Scuola Vela
|
Sardegna Windsurf